صور الصفحة
PDF
النشر الإلكتروني
[ocr errors][ocr errors]

Dalla Stamperia di Guglielmo Bulmer e Cleveland-row, St, James's.

A

GAETANO POLIDORI

LETTERATO TOSCANO
AUTORE D'UNA VAGHISSIMA TRADUZIONE

DEL COMO DI MILTON

PRESENTANDOGLI

IL LICIDA

MONODIA DELLO STESSO POETA
TRADOTTA DALL' INGLESE.

Gentil Cantor, che in bella foggia e nuova
Vestisti il Como di Toscano alloro,
Chiaro mostrando nel sottil lavoro
E d'ingegno e d'affetto altera pruova,

T ascolto: ah, l'Eco* ancor si desti, e muova
Pel notturno bujor l'inno canoro
Sulle ali del silenzio al sacro coro,
E irrighil Febo d'armoniosa piova!

Or sul ferétro del Pastor sì caro
M' inchino, e t'offro la lugubre fronda,
U' sul garzon, che l'alme Muse ornaro,

Versò il Camo sua casta e lustrai-' onda; E or di Licida al nome, in suon più chiaro, "Deh, venga: adesso è mio !" l'Arno risponda.

T. M.

* Vedi l'Aria, o Cantata all' " Eco" nel Como. Londra, Aprile, 1812.

« السابقةمتابعة »